APPROFONDIMENTI

Al chiuso è il viaggio di Olga nel tempo e nello spazio, un viaggio nella memoria ancestrale dell'essere donna.

Pur se all'interno di quattro pareti nere e inespugnabili, Al chiuso ci fa viaggiare, attraverso la ricerca involontaria e inconsapevole che Olga, una donna come tante donne, fa di se stessa.

Olga incontra i diversi volti di una femminilità diversa, nascosta, inascoltata o inconscia che ha trasformato la capacità di generare in forza distruttrice. Quattro sono le storie che la porteranno a conoscersi per confronto:
Rina - assassina dei tre figli e della moglie dell'amante - afferma la ribellione ad un destino che l'ha punita proprio nel suo essere donna togliendo maternità e affetti;
Mascia - assassina del padre - urla il diritto alla vita, il diritto ad essere riconosciuta come figlia e non oggetto da scagliare contro altri "oggetti" umani;
Pia – assassina del suo amante – sussurra la paura di perdersi tra i desideri e le volontà degli altri che tolgono dignità alla sua esistenza;
Leonarda – saponificatrice di donne – ride del destino che voleva toglierle figli e futuro raccontando, da bravo chef di cucina, la ricetta macabra e surreale per ingannare la sorte. Gli incontri di Olga affiorano dalle parole, i gesti e le confessioni di Alessandro, Maria Grazia e Benedetta - i tre personaggi che abitano lo spazio di Al chiuso – e la portano più o meno volontariamente alla consapevolezza di essere quel genere di donna: di essere contemporaneamente madre e assassina della sua stessa prole.
Al chiuso non è l'esposizione acritica e romanzata di donne come casi umani, ma una rappresentazione umana di donne. I personaggi della pièce, sono ispirati a fatti di cronaca italiana del '900.


durata: 50 min. circa

E' previsto l'uso di tessuti acrobatici.

Review Betfairclick here bonus

Ladbrokes check here

Revew WillHill Here 100% bonus
United Kingdom Free Bets Bookmakers